Pubblicato in: Comunicazioni, La mia storia

Mentre ti aspetto… Scrivo

In questi mesi in cui la vita di molti di noi è rimasta immobile, la mia è trascorsa anche troppo velocemente.

Ho scritto poco in questo periodo, sia pubblicamente che nella mia solitudine; la scrittura è sempre stata il mio modo per analizzare e sfogare la vita, ma a volte si è troppo impegnati a viverla e a capirla per soffermarsi a “pensarla”.

Quando, ormai sei anni fa!, è nato mio figlio, invece, mi sono messa immediatamente all’opera per scrivere la sua storia; desideravo dare un senso al dolore vissuto in anni di lotte contro l’infertilità, metterlo nero su bianco e condividerlo affinché altre donne, madri senza figli come sono stata io, si sentissero meno sole e sperdute. E poi c’è stata la ricerca di un editore, l’impaziente attesa di un riscontro positivo, la partecipazione alle fiere letterarie… L’agognata firma del contratto, l’editing, la realizzazione della copertina…

Nonostante abbia avuto anni per rifletterci, ora che sono davanti al pc mi trovo spiazzata nello scrivere queste parole per presentarvi la mia “creatura”.

Quindi, senza tanti giri di parole, vi annuncio l’uscita del mio libro “Mentre ti aspetto… scrivo (lettera di una madre senza figli)” con Argento Vivo Edizioni

Continua a leggere “Mentre ti aspetto… Scrivo”
Pubblicato in: Il mio romanzo, Riflessioni

E ora cominciano le paranoie…

Quando ho deciso di scrivere un libro autobiografico, l’ho fatto con un intento ben preciso: condividere la mia storia per infrangere un tabù e infondere speranza a tutte le guerriere, “mamme senza figli” come la sono stata anch’io per tanto tempo.

Non ho scritto il mio libro di getto, ho impiegato tre anni, più un altro anno per arrivare a firmare un contratto di edizione.

Durante tutto questo tempo non mi sono mai realmente fermata a riflettere su cosa significhi dare in pasto al mondo la propria storia.

E ora cominciano le paranoie…

Continua a leggere “E ora cominciano le paranoie…”