Pubblicato in: Riflessioni

Ma quanto sono noiosi i “grandi”?

Vengo presa in giro quando mi mostro tanto entusiasta all’idea di salire su una giostra, o di mangiare un gelato, oppure quando rido fino alle lacrime per una battuta o un racconto divertente.

Così come, allo stesso modo, gli altri “grandi” non comprendono il mio pianto facile davanti ad una notizia di cronaca nera letta sul giornale, o la mia preoccupazione se vedo un cane vagare per la strada.

Quante volte sono stata derisa per le mie ansie…
In me, ogni emozione è amplificata. E non posso fare a meno di esprimerla, altrimenti, lo so, mi scoppierebbe il cuore!

La vita – la mia, così come quella di ognuno di noi “grandi” – è piena di preoccupazioni, di difficoltà. E io le affronto a testa alta, ma al tempo stesso non posso impedire a me stessa di farmi mille paranoie e vivere nell’ansia: cerco sempre di trovare una soluzione ad ogni problema, per tutti, per tutto.

E, in quei momenti di luce in cui vivo un attimo di gioia, io me lo voglio godere fino in fondo. Voglio ridere fino a sentire le lacrime bagnarmi il viso, voglio andare sulle giostre e gridare di gioia, voglio camminare per la strada tenendo per mano il mio bambino e saltellando insieme a lui…

Che mi importa se la gente pensa che anche io sia un po’ bambina?

Sapete, io voglio cantare perché mi va di farlo, nonostante sia stonata, sedermi sull’altalena anche se ci sto a malapena, lanciare un palloncino in cielo e guardarlo volare via… È una perdita di tempo? Non per me, non per il mio cuore…

I grandi pensano sempre al giudizio degli altri, a ciò che è “appropriato”, i grandi fanno le cose solo perché devono, badano troppo agli orari, si vergognano per ogni cosa…

Ci sono giorni in cui mi sento come se avessi sulle spalle tutti i problemi del mondo, in cui mi sembra di avere molto più dei miei 30 (e qualcosa…) anni, giorni in cui mi sembra di aver già vissuto almeno due vite.

E poi ci sono giorni in cui, invece, i problemi sembrano lontani, lontanissimi, e io tengo per mano il mio bambino e mi sembra di essere bambina insieme a lui.

Sono questi i momenti che voglio immortalare, ricordare, i momenti di cui, quando riguardo lo scatto, mi vedo più bella

Perché facciamo così fatica a lasciarci andare, a lasciar andare le nostre emozioni?
Cosa ci trattiene, di cosa abbiamo paura, noi “grandi”?

Annunci

Autore:

Finalmente mamma.

2 pensieri riguardo “Ma quanto sono noiosi i “grandi”?

  1. Effettivamente I grandi sono una pizza a volte 😂 Ma è difficile restare bambini dentro se non si hanno contatti coi bambini fuori. È una delle ragioni per cui mi piacerebbe essere mamma. Mi diverto sempre un sacco coi bimbi degli amici!

    1. Guarda, io invece sono sempre stata un po’ bambina dentro 😁 Però hai detto una cosa bellissima. Credo che sia molto bello che tu passi del tempo con i bimbi dei tuoi amici. Io quando cercavo mio figlio tentavo di evitare a tutti i costi gli amici con figli. Probabilmente mi sono persa tanti bei momenti con loro

Rispondi a evassj Annulla risposta

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...